Lake Como Easter Holidays | Pascqua sul Lago di Como


The summer is on its way, spring brings life to the cold winter and the colours of Lake Como shine and glimmer. For you Easter break we have organised a fun spring Itenary for you to make the most of your trip to Lake Como
 

During the Day

A visit to the Fiorida
Valtellina is the valley North of Lake Como. During the spring months this valley becomes alive with an Easter feeling, Drive up to the north of the lake and go explore the valley. A visit to the Fiorida farm & Agriturismo is a must. The stone and wood buildings of the Agriturismo La Fiorida stand near the banks of the river Adda in a context of nature and colour which is in perfect harmony with the local countryside. The farm can be reached by car, from the Main Road (Strada Statale) 38 at Rogolo, or by bike on the delightful cycle path, the Sentiero Valtellina, which connects Colico to Morbegno. The business is a pleasant staging post for those going on to the famed locations of the Upper Valtellina, in Val Chiavenna and in the Engadina, and for those who want to observe animals close up and to taste those wholesome foods which come directly from nature.
 
Here you can visit the farm, enjoy a panino infront of the open wood fire in the shop full of local delicacies all made by them, or even enjoy a bit of fine dining in the exquisite restaurant. You don’t have to book the farm, shop or restaurant but if you plan on dining in booking is always advised.
 
 

VISIT VILLA CHARLOTTA & BELLAGIO

 
Lake Como has always been known as a beautiful holiday resort thanks to the mild climate and unsurpassable beauty of the small seaside resorts nestled in the Pre-Alps: in past centuries only noble families and Italian and European writers spent holiday periods in the sumptuous villas overlooking the lake. Now the lake has become an international tourist destination. In a strategic position a short distance from Milan and Brianza, perfectly connected by rail, Lake Como offers extremely elegant landscapes: small villages nestled on woody slopes that alternate with the famous villas surrounded by lush gardens, unmissable during the spring blooms and with plant species from all over the world. There are many lakeside villas: Villa Olmo, Villa d’Este in Cernobbio, Villa Monastero, Villa Cipressi in Varenna, or Villa Serbelloni or Villa Melzi in Bellagio or the very famous Villa Carlotta in Tremezzo, Villa Balbianello in Lenno, some open to public, others to be admired only from the outside.
 
 
Villa Carlotta
 
In a natural basin, between lake and mountains, the marquis Giorgio Clerici built a splendid, imposing but sober home in the late 1600s, surrounded by an Italian garden, facing a breathtaking scenery on the Grigne and Bellagio dolomites. Villa Carlotta offers to the groups of visitors a historical and artistic patrimony, kept inside the halls of the museum, and a botanical heritage, characterized by the hundreds of tree species that characterize its vast garden. With Gian Battista Sommariva, the next owner, the villa touched the peak of splendor, enriching itself with works of art and becoming an unmissable destination for a visit to Lake Como. Sommariva, who acquired the property in the early nineteenth century, wanted that part of the garden be transformed into an extraordinary romantic park and that the villa was embellished with masterpieces by Canova, Thorvaldsen and Hayez. Villa Carlotta Park is famous for the amazing spring flowering of rhododendrons and azaleas in over 150 varieties. However, every year is suitable for a visit: ancient examples of camellias, cedars and centuries-old sequoias, immense plane trees and exotic essences are proposed to visitors in an alternation of settings created over the centuries by the architects of the gardens. With a 3-hour visit you can see the villa’s museum and its gardens
 
 
 
MORNING VISIT TO VILLA CARLOTTA Eighteenth-century villa renowned for its museum full of famous works of art and for the botanical garden known for the azalea and rhododendron blooms, takes the name Carlotta daughter of Princess Marianna di Nassau and Prince Albert of Prussia, where Carlotta lived with her husband Duke George II, crown prince of Saxony Meiningen.
 
THE CAMELIES Judging from the dimensions reached by numerous specimens, the use of the camellia at Villa Carlotta dates back a long way. Walking through the gardens you can admire different varieties, some very rare, from the most different colors.
 
THE AZALEE In April and May Villa Carlotta offers an authentic sea of multicolored azaleas, arranged in high rounded cushions along some paths. The effect is extraordinary, both for the chromatic variety and for the dimensions reached by the shrubs. It is a flowery path of great charm and scope that in Italy knows very few equals. On the ground floor of the villa where there is an important collection of ancient and modern works of art, painting and sculpture that attract illustrious visitors from all over Europe, these works are part of the collection collected by the second owner Giambattista Sommariva . On the first floor you can admire furniture, objects, paintings, pictorial decorations, all traces of the taste of living in the villa of the two spouses Carlotta and Giorgio II, Grand Duke of Sachsen-Meiningen. The park of Villa Carlotta (about 8 hectares can be visited) is a place of great charm, not only for its panoramic position, but also for the harmonious coexistence of styles, the richness of essences, the literary suggestions that make it an unmissable destination for those arriving on Lake Como. From the seventeenth century remains the large Italian garden with high hedges geometrically cut, balustrade parapets, statues and water features; of the romantic period the structure of the English garden can still be perceived, rich in precious trees of exceptional proportions and of very suggestive views; at the end of the nineteenth century the great plant architecture of the imposing masses of rhododendrons, azaleas and rare species dates back, making the park of Villa Carlotta a veritable botanical garden.
 
VISIT THE MUSEUM & IT’S GARDENS
RODODENDREN FOREST The skilful care of a single species of rhododendron (Rhododendron arboreum) has allowed us to create an environment that in nature is only reflected in the Himalayan mountains: dozens of over a hundred individuals, from branches and twisted trunks create a unique atmosphere here. BAMBOO GARDEN Over 3000 square meters inspired by the principles and techniques of Japanese garden art, here are home to 25 species of bamboo, some very rare, in a context of great harmony between waterfalls, streams and stone structures.
 
Bookings & Information: didattica@villacarlotta.it
Services: Bar-cafeteria; Picnic space; Bookshop, internal and external lift. Dogs can only enter the garden and if kept on a leash.
Opening Times: FROM 22 MARCH TO 29 SEPTEMBER OPENING: 09.00 - 19.30 FROM 30 SEPTEMBER TO 27 OCTOBER OPENING: 09.30 - 18.30 FROM 28 OCTOBER TO 3 NOVEMBER FOR THE PONTE DELL’IMMACOLATA OPENING: 10.00am - 5.00pm 12
 
 

LOCAL LUNCH IN TREMEZZO TRY SOME LOCAL FLAVORS

 
After visiting the villa in the morning you can enjoy local recipes based on typical products of Lake Como in Tremezzo and Cadenabbia. both villages that are located around villa carlotta You can find solutions for all budgets and for all tastes. Tremezzo is one of the most famous tourist attractions of Lake Como, located on the western shore of Lake Como, just in front of Bellagio, with a splendid view of the central basin and the Grigne. Since 1947, the village, together with Lenno and Mezzegra, has become part of a unique municipality, known as Tremezzina. The marvelous villas and the enormous hotels built between the 18th and 19th centuries have made Tremezzo an international tourist reference point. In the Rogaro area you can admire a fantastic ancient tower, the remains of the ancient medieval fortresses. This small and enchanting peace of land extends from the shores of the lake to the hilly background at the foot of Mount Crocione. Tremezzo has two souls, coastal and hilly, both
 

AFTER LUNCH VISIT BELLAGIO

 
After lunch why not take the ferry from Tremezzo to Bellagio and enjoy a relaxing walk along the promenade. You can also extend your afternoon walk by visiting the exclusive gardens of Villa Melzi. The recommended time for a visit to his garden 1-2 hours The gardens of Villa Melzi stretch along the lake shore and blend harmoniously into the hilly surroundings of the Bellagio peninsula that divides the two branches of the Lario. With the visit to the garden of Villa Melzi you can admire plants and botanical species, along the external paths of the garden there are also numerous sculptures in a beautiful setting given by the panorama of Lake Como. The complex was built between 1808 and 1810 for Francesco Melzi d’Eril (1753-1816), Duke of Lodi, the villa is a splendid expression of neoclassical style, and as such declared a national monument. The English gardens, enriched with sculptures, were designed by the architect Luigi Canonica and the botanist Luigi Villoresi, both responsible for the arrangement of the park of the Villa Reale in Monza.
EASTER ON LAKE COMO
L'estate sta arrivando, la primavera dà vita al freddo inverno ei colori del Lago di Como brillano e brillano. Per le tue vacanze di Pasqua abbiamo organizzato un divertente Itenario primaverile per farti vivere al meglio il tuo viaggio sul Lago di Como.

Durante il giorno
Una visita alla Fiorida



La Valtellina è la valle a nord del Lago di Como. Durante i mesi primaverili questa valle si anima con una sensazione di Pasqua, guida fino a nord del lago ed esplora la valle. Una visita all'agriturismo Fiorida è d'obbligo. Le costruzioni in pietra e legno dell'Agriturismo La Fiorida sorgono a ridosso delle rive del fiume Adda in un contesto di natura e colore in perfetta armonia con la campagna locale. L'azienda è raggiungibile in auto, dalla Strada Statale 38 al Rogolo, oppure in bicicletta lungo la deliziosa pista ciclabile, il Sentiero Valtellina, che collega Colico a Morbegno. L'azienda è un piacevole punto di sosta per chi si reca nelle rinomate località dell'Alta Valtellina, in Val Chiavenna e in Engadina, e per chi vuole osservare da vicino gli animali e assaporare quei cibi genuini che provengono direttamente dalla natura.

Qui è possibile visitare la fattoria, gustare un panino davanti al fuoco di legna nel negozio pieno di prelibatezze locali tutte fatte da loro, o anche gustare un po 'di cucina raffinata nello squisito ristorante. Non è necessario prenotare l'agriturismo, il negozio o il ristorante ma se si prevede di cenare è sempre consigliata la prenotazione.

 



Prenota qui:

https://www.lafiorida.com/en/contact-us/

 

Itinerario Villa Carlotta e Bellagio
 
Il Lago di Como è da sempre conosciuto come una splendida località di villeggiatura grazie al clima mite e alla bellezza insuperabile dei piccoli centri balneari incastonati nelle Prealpi: nei secoli passati solo famiglie nobili e scrittori italiani ed europei trascorrevano periodi di vacanza nelle sontuose ville prospicienti il lago. Ora il lago è diventato una meta turistica internazionale. In una posizione strategica a breve distanza da Milano e dalla Brianza, perfettamente collegata tramite ferrovia, il Lago di Como offre paesaggi estremamente eleganti: piccoli borghi adagiati su pendii boscosi che si alternano alle famose ville circondate da rigogliosi giardini, imperdibili durante le fioriture primaverili e con specie vegetali da tutto il mondo. Numerose sono le ville sul lago: Villa Olmo, Villa d'Este a Cernobbio, Villa Monastero, Villa Cipressi a Varenna, o Villa Serbelloni o Villa Melzi a Bellagio o la famosissima Villa Carlotta a Tremezzo, Villa Balbianello a Lenno, alcune aperte al pubblico , altri da ammirare solo dall'esterno.
 
 
Villa Carlotta
 
In una conca naturale, tra lago e montagne, il marchese Giorgio Clerici fece costruire alla fine del 1600 una splendida, imponente ma sobria abitazione, circondata da un giardino all'italiana, affacciata su uno scenario mozzafiato sulle Grigne e sulle dolomiti di Bellagio. Villa Carlotta offre ai gruppi di visitatori un patrimonio storico-artistico, custodito all'interno delle sale del museo, e un patrimonio botanico, caratterizzato dalle centinaia di specie arboree che caratterizzano il suo vasto giardino. Con Gian Battista Sommariva, il successivo proprietario, la villa toccò l'apice dello splendore, arricchendosi di opere d'arte e diventando una meta imperdibile per una visita sul Lago di Como. Sommariva, che acquistò la proprietà all'inizio dell'Ottocento, volle che quella parte del giardino fosse trasformata in uno straordinario parco romantico e che la villa fosse abbellita con capolavori di Canova, Thorvaldsen e Hayez. Il Parco di Villa Carlotta è famoso per la straordinaria fioritura primaverile di rododendri e azalee in oltre 150 varietà. Ogni anno però è adatto per una visita: antichi esemplari di camelie, cedri e sequoie secolari, immensi platani ed essenze esotiche vengono proposti ai visitatori in un alternarsi di ambientazioni create nei secoli dagli architetti dei giardini. Con una visita di 3 ore è possibile vedere il museo della villa e i suoi giardini
 
 
 
VISITA MATTUTINA A VILLA CARLOTTA Villa settecentesca rinomata per il suo museo ricco di celebri opere d'arte e per il giardino botanico noto per le fioriture di azalee e rododendri, prende il nome Carlotta figlia della Principessa Marianna di Nassau e del Principe Alberto di Prussia, dove Carlotta visse con il marito, il duca Giorgio II, principe ereditario di Sassonia Meiningen.
 
I CAMELI A giudicare dalle dimensioni raggiunte da numerosi esemplari, l'uso della camelia a Villa Carlotta risale a molto tempo fa. Passeggiando per i giardini si possono ammirare diverse varietà, alcune molto rare, dai colori più diversi.
 
LE AZALEE In aprile e maggio Villa Carlotta offre un mare autentico di azalee multicolori, disposte in alti cuscini arrotondati lungo alcuni sentieri. L'effetto è straordinario, sia per la varietà cromatica che per le dimensioni raggiunte dagli arbusti. È un percorso fiorito di grande fascino e ampiezza che in Italia conosce pochissimi eguali. Al piano terra della villa dove si trova un'importante collezione di opere d'arte, pittura e scultura antiche e moderne che attirano illustri visitatori da tutta Europa, queste opere fanno parte della collezione raccolta dal secondo proprietario Giambattista Sommariva. Al primo piano si possono ammirare mobili, oggetti, dipinti, decorazioni pittoriche, tutte tracce del gusto di vivere nella villa dei due coniugi Carlotta e Giorgio II, Granduca di Sassonia-Meiningen. Il parco di Villa Carlotta (circa 8 ettari visitabili) è un luogo di grande fascino, non solo per la sua posizione panoramica, ma anche per l'armoniosa convivenza di stili, la ricchezza di essenze, le suggestioni letterarie che ne fanno una meta imperdibile per chi arriva sul Lago di Como. Del Seicento resta il grande giardino all'italiana con alte siepi tagliate geometricamente, balaustre, parapetti, statue e giochi d'acqua; del periodo romantico si percepisce ancora la struttura del giardino all'inglese, ricco di alberi preziosi di eccezionali proporzioni e di scorci molto suggestivi; Alla fine dell'Ottocento risale la grande architettura vegetale degli imponenti massi di rododendri, azalee e specie rare, che fanno del parco di Villa Carlotta un vero e proprio orto botanico.
 
VISITA IL MUSEO EI SUOI ​​GIARDINI
FORESTA DI RODODENDRI La cura sapiente di una singola specie di rododendro (Rhododendron arboreum) ha permesso di creare un ambiente che in natura si rispecchia solo nelle montagne himalayane: decine di oltre cento individui, dai rami e dai tronchi contorti creano un'atmosfera unica
 
Prenotazioni e informazioni: didattica@villacarlotta.it
Servizi: Bar-caffetteria; Spazio picnic; Bookshop, ascensore interno ed esterno. I cani possono entrare solo in giardino e se tenuti al guinzaglio.
Orari di apertura: DAL 22 MARZO AL 29 SETTEMBRE APERTURA: 09.00 - 19.30 DAL 30 SETTEMBRE AL 27 OTTOBRE APERTURA: 09.30 - 18.30 DAL 28 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE APERTURA PONTE DELL'IMMACOLATA: 10.00 - 17.00 12
 
 
PRANZO LOCALE A TREMEZZO PROVATE ALCUNI SAPORI LOCALI
 
Dopo aver visitato la villa in mattinata potrete gustare ricette locali a base di prodotti tipici del Lago di Como a Tremezzo e Cadenabbia. Entrambi i borghi che si trovano intorno a villa carlotta si possono trovare soluzioni per tutte le tasche e per tutti i gusti. Tremezzo è una delle più famose attrazioni turistiche del Lago di Como, situata sulla sponda occidentale del Lago di Como, proprio di fronte a Bellagio, con una splendida vista sul bacino centrale e sulle Grigne. Dal 1947 il paese, insieme a Lenno e Mezzegra, è entrato a far parte di un unico comune, denominato Tremezzina. Le meravigliose ville e gli enormi alberghi costruiti tra il XVIII e il XIX secolo hanno fatto di Tremezzo un punto di riferimento turistico internazionale. In zona Rogaro si può ammirare una fantastica torre antica, resti di antiche fortezze medievali. Questa piccola e incantevole pace di terra si estende dalle rive del lago fino allo sfondo collinare ai piedi del Monte Crocione. Tremezzo ha due anime, costiera e collinare, entrambe
 
DOPO IL PRANZO VISITA BELLAGIO
 
Dopo pranzo, perché non prendere il traghetto da Tremezzo a Bellagio e goderti una rilassante passeggiata sul lungomare. Puoi anche prolungare la tua passeggiata pomeridiana visitando gli esclusivi giardini di Villa Melzi. Il tempo consigliato per la visita al suo giardino 1-2 ore I giardini di Villa Melzi si estendono lungo la riva del lago e si fondono armoniosamente nel contesto collinare della penisola di Bellagio che divide i due rami del Lario. Con la visita al giardino di Villa Melzi si possono ammirare piante e specie botaniche, lungo i percorsi esterni del giardino si trovano anche numerose sculture in una splendida cornice data dal panorama del Lago di Como. Il complesso fu costruito tra il 1808 e il 1810 per Francesco Melzi d'Eril (1753-1816), Duca di Lodi, la villa è una splendida espressione di stile neoclassico, e come tale dichiarata monumento nazionale. I giardini all'inglese, arricchiti di sculture, furono progettati dall'architetto Luigi Canonica e dal botanico Luigi Villoresi, entrambi responsabili della sistemazione del parco della Villa Reale di Monza.